Cheesecake alle fragole senza Digestive

La cheesecake!
Non l’avevo mai fatta prima d’ora e così come per tanti dolci che ancora mi aspettano, ho deciso che era arrivato il suo momento.
Colgo al volo l’occasione di avere a cena una fan sfegatata della cheesecake e le propongo la mia versione.
Nulla contro i Digestive, che tra le altre cose trovo siano dei biscottini davvero deliziosi, ma potrà mai essere che mi metto a fare una torta dove per la base ci metto solo cinque minuti a prepararla e di mio c’è solo l’aver fuso il burro?! Nah…
Lo so, l’originale americana prevede l’uso dei Digestive…l’originale Tamara invece è il frutto di una ricerca più approfondita, per avere una base che richiedesse almeno un minimo di sforzo in più.
Michel Roux, lui mi ha ispirato. Chef francese, due stelle Michelin e un libro che mi fa impazzire “frolla e sfoglia”.
Francia??? Si proprio la Francia!
Alla fine il Philadelphia non è mica nato nella speranza di imitare il famoso formaggio francese Neufchatel?
Ecco che allora la ricetta di uno chef francese assume tutta la credibilità del caso.
La versione della cheese cake che sto per riportarvi è quella cotta in forno e prevede qualche piccola modifica rispetto all’originale proposta da Roux.

Ingredienti

per la pasta sucrée
250 g di farina
200 g di burro tagliato a pezzettini e leggermente ammorbidito
100 g di zucchero a velo, setacciato
un pizzico di sale
2 tuorli

per la crema di formaggio
350 g di formaggio fresco spalmabile
350 g di ricotta
150 di panna acida
175 g di zucchero
4 uova
2 cucchiai di estratto di vaniglia

per la decorazione
125g di fragole
il succo di mezzo limone
3 cucchiai colmi di zucchero semolato
Fragole

Procedimento:

per la pasta sucrée
Versare la farina a fontana sul piano di lavoro. Mettere al centro il burro, lo zucchero a velo e il sale e lavorarli con la punta delle dita, aggiungete quindi i tuorli incorporandoli delicatamente, e lavorate sempre con la punta delle dita.
Unire poco alla volta la farina al composto nella fontana, finché si ottiene un impasto omogeneo.
Spingerlo lontano da voi con il palmo della mano, lavorando di polso, per 3 o 4 volte, finché non risulta bello liscio.
Formare una palla, avvolgerla nella pellicola e metterla in frigorifero fino al momento dell’uso.

per la crema di formaggio
Mettere i formaggi, la panna e lo zucchero in una ciotola e mescolare bene con una spatola. Sbattere le uova in un’altra ciotola finché risultano schiumose e poi incorporarle al composto a base di formaggi. Aggiungere l’estratto di vaniglia e lasciare in frigorifero fino al momento dell’uso.

per la confettura di fragole
tagliare le fragole a piccoli pezzi e metterle in un pentolino con lo zucchero e il limone, portare a bolloree mescolare ogni tanto fino al completo scioglimento delle fragole. Spegnere il fuoco e tenere da parte.

Composizione
Stendere la pasta sucrée in un disco di 3 mm di spessore e rivestire una tortiera con cerniera, leggermente imburrata, del diametro di 24 cm. Lasciare riposare in frigo per almeno 20 minuti.
E’ molto importante che la pasta riposi in frigorifero, specialmente per i bordi onde evitare che “collassino” in fase di cottura.
Scaldate il forno a 170°C e dopo aver bucherellato il fondo del guscio di pasta cuocere in bianco per 30 minuti. Suggerisco l’uso di carta stagnola lungo tutta la bordatura per mantenere i bordi belli saldi.
Togliere la carta stagnola e rimetere in forno per altri 5 minuti, poi lasciate raffreddare.
Ora abbassare la temperatura a 140°C.
Versare il ripieno nella tortiera e infornare per 1 ora e 1/2 circa.
Fondamentale è conoscere il vostro forno, ma controllate la cottura della torta infilando uno stecchino al centro: dove uscire pulito.
Sfornate la vostra cheese cake e non appena si raffredda decoratela a piacere con la vostra confettura di fragole e fragole fresche.
Lasciare riposare in frigorifero per almeno 2h prima di servire.

cheese cake alle fragole

Tags:  

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>