Torta Africa

cioccolato e lampone

Quando preparo un dolce la mente generalmente segue due strade.
La prima è quella dell’immaginazione, della creatività e del desiderio di provare a concretizzare quello che in un fotogramma ben definito mi è apparso in testa.
La seconda, invece, si muove su binari che delimitano la strada del dolce e parte da informazioni di base legate all’espressione di un gusto personale.
“Amo il ciccolato, se c’è il cioccolato non può che piacermi”
Binari ben precisi, è vero, ma pensate se mi avesse detto “amo i carciofi” 😉
Alessia e Francesco sono come non te li aspetti, si perchè all’apparenza lavorano in banca e vivono in Porta Romana a Milano, ma quando varchi la porta di casa loro puoi dimenticare i pregiudizi e lasciarti travolgere da un’ospitalità che sa di casa e da una cena così buona da ricordare nel tempo.
A cena col blogger.
Un’idea semplice e ben costruita.
L’idea è loro, me ne parlarono davanti ad un salame piacentino e un buon gutturnio rosso fermo, sì perchè vi assicuro che il gutturnio sul piacentino è come Alessia e Francesco, un vino che non ti aspetti e che ti sorprende ad ogni sorso.
Una casa, due padroni, due ospiti e una cena. Un cocktail semplice, ma ben mixato di quelli che ti fanno partire alla grande e finire con il cuore leggero.
Per loro, ma più per Alessia, ho preparato la torta Africa.
Mi hanno chiesto un dolce che mi rappresentasse, e dopo la dritta sul cioccolato, ho scelto la torta Africa di E.Knam.
A cena ci sono andata accompagnata dal mio uomo con la barba, e sempre con lui sono stata un mese in Botswana, l’Africa che mi porterò sempre nel cuore.

cioccolato e lampone

TORTA AFRICA (da una ricetta di E.Knam)

INGREDIENTI

Per la marquise
– 90gr di tuorli
– 30gr di zucchero a velo
– 230gr di albumi
– 210gr di zucchero a velo
– 90gr di cacao amaro
– 30gr di fecola di patate
Zucchero semolato per spolverizzare

Per la mousse
– 200gr di cioccolato fondente
– 400gr di panna montata
– Cacao spray
– Cioccolato fondente tagliato in scaglie

DSC_9807_logo

PROCEDIMENTO

Per la marquise
Montare i tuorli con 30gr di zucchero a velo.
A parte montare gli albumi a neve insieme a 210gr di zucchero a velo.
Quindi unire i tuorli agli albumi e mescolare delicatamente dal basso verso l’alto, infine aggiungere il cacao e la fecola precedentemente setacciati insieme e continuare a mescolare delicatamente fino ad ottener eun composto omogeneo.
Versare il composto in una teglia, foderata con carta da forno e livellatela con una spatola per ottenere uno strato spesso circa 2-3 cm. Cuocere nel forno preriscaldato a 200°C per 8-9 minuti. Infine spolverizzare con zucchero semolato. Sfornare, lasciate raffreddare e coppare due dischi del diametro di 16cm

Per la mousse
Sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria e tenere da parte. Montare la panna, quindi aggiungere un po’ di panna al cioccolato fondente (non appena si sarà intiepidito) mescolando delicatamente.
Infine incorporare il resto della panna con movimenti dal basso verso l’alto per non farla sgonfiare.

MONTAGGIO
Foderare un anello del diametro di 16cm con una striscia di acetato, appoggiare alla base un disco di marquise. Utilizzando un sac a poche riempire lo stampo con la mousse, livellando e lisciando bene la superficie con una spatola, quindi un altro strato di marquise e infine ancora la mousse. Porre in congelatore per almeno 2 ore.
Prelevare il dolce, toglierlo dall’anello e spruzzare sulla superficie il cacao spray. Infine decorare i bordi con scaglie di cioccolato fondente.

DSC_9808_logo

DSC_9811_logo

DSC_9812_logo

DSC_9819_logo

PER SCOPRIRE I DETTAGLI DELLA CENA CHE HA DELIZIATO LE NOSTRE PAPILLE GUSTATIVE ANDATE A LEGGERE IL RACCONTO DI CUCINA CON STILE: QUI
Troverete anche una foto della torta tagliata 😀

6 comments to Torta Africa

  • tizi  says:

    i tuoi dolci sono sempre elegantissimi e questo deve avere proprio un bel caratterino, con il cioccolato e quei frutti bei lamponi freschi a decorare… in quanto a ricette knam è una garanzia e in quanto a realizzazioni tu non sei certo da meno!!
    un bacione e a presto 🙂

    • Caprettarossa  says:

      Ehehehe, Tizi cara…cerco di replicare al meglio e qualche volta ne resto anche abbastanza soddisfatta 🙂
      Ti bacio!

  • Milena  says:

    Immagino sia stata una serata speciale e grazie di averla condivisa. Con cotanto dolce poi 😉 Vado a leggermi il resto del menu 🙂

    • Caprettarossa  says:

      Ciao Milena, proprio così: una bella serata da ricordare.
      Alla fine, a noi bungustaie basta davvero poco…buona compagnia e dell’ottimo cibo 😛
      Ti abbraccio

  • alessia mirabella  says:

    Mi piacciono i colori di questa torta, mi piacerebbe un sacco la sua consistenza tra lingua e palato. E mi piacciono ancor di più gli intenti, i tuoi, che siano di testa, di pancia, di fame o ricordi. Hai un dono tu. La perfezione nei dolci nonostante in genere il principale ingrediente sia il cuore. Sai, non è mica da tutti modificare la chimica, le proporzioni: eppure tu ci riesci, e alla grande. Sono felice di esser passata, e sono contenta di averti ritrovata, bella e leggera come sempre. Buon weekend tesoro mio, A.

    • Caprettarossa  says:

      Ciao Ale!!! Ben tornata tesoro bello, grazie per le tue parole e i complimenti, forse un giorno riuscirò a farti assaggiare un mio dolce. Lo spero, ti abbraccio e ti auguro un buon week end lungo 🙂

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>